Filler labbra e antirughe

(1 recensione del cliente)

Come prenotare una visita
Per concordare un appuntamento compilare il form o contattare una delle sedi indicate

Descrizione

Filler labbra e antirughe: con il termine Filler, si intendono tutte quelle sostanze iniettate nel derma o nel tessuto sottocutaneo con lo scopo di riempirne eventuali depressioni, correggerne piccole imperfezioni o aumentarne i volumi. Nello specifico trovano indicazione nel:

  • Correggere rughe nasolabiali
  • Dare forma e volume a zigomi e mento
  • Riempire rughe e depressioni tipiche dell’invecchiamento
  • Rimodellare e dare volume alle labbra
  • Correggere cicatrici post-intervento o esiti di acne
  • Attenuare piccole rughe del contorno occhi

La sostanza più utilizzata è sicuramente l’acido ialuronico. Essendo presente in tutti gli organismi viventi come componente dello spazio extracellulare e chimicamente identico in tutte le specie, presenta una totale biocompatibilità. L’acido ialuronico utilizzato in medicina estetica è un gel sterile, viscoelastico e incolore formato da molecole incrociate di ialuronato. La qualità e la durata dell’acido ialuronico dipendono dalla quantità di molecole di ialuronato e dai legami tra molecole presenti in 1 ml di prodotto, per cui possono essere a riassorbimento rapido (2-3 mesi), medio (5-6 mesi), lento (1-2 anni).

Come si utilizza l’acido ialuronico?

Viene iniettato con diverse tecniche ed a piccolissime dosi nelle aree interessate. Le iniezioni vengono effettuate in ambulatorio, previa consulenza medica per stabilirne l’effettiva necessità e scegliere il prodotto più adeguato. La seduta dura 15-30 minuti, generalmente non è necessaria anestesia ma può essere utilizzata una crema anestetica soprattutto in zone particolarmente sensibili come le labbra.

Esistono controindicazioni assolute al filler?

  • tendenza del paziente a sviluppare cicatrici cheloidee
  • gravidanza ed allattamento (per carenza di studi approfonditi)
  • ipersensibilità specifiche accertate
  • presenza di cute lesa o processi infettivi e/o infiammatori in atto
  • terapie farmacologiche in corso, controindicate per supposti rallentamenti e/o ritardi della fase riparativa
  • malattie autoimmuni.
N.B. I PAZIENTI CHE HANNO ESEGUITO IN PASSATO FILLER PERMANENTI NON POSSONO ESSERE TRATTATI NELLA ZONA DOVE E’ STATO GIA’ EFFETTUATO L’IMPIANTO, IN QUANTO AUMENTA ESPONENZIALMENTE IL RISCHIO DI REAZIONI AVVERSE.

Possibili effetti collaterali?

  • arrossamento e gonfiore a livello della zona trattata che può durare da 1 a 3 giorni
  • parestesia ed anestesia, formazione di lividi e sensazione di dolore al tatto nella zona trattata
  • ipercromia o ipocromia nella zona di iniezione
  • formazione di nodularità nella zona trattata che si risolvono spontaneamente nel giro di 4-6 settimane
  • asimmetrie che devono essere rivalutate e corrette in sede di ritocco
  • rari casi di infezioni, ascessi, granulomi, necrosi (reazioni che avvenivano di frequente con i filler permanenti
  • ipersensibilità specifiche immediate o ritardate

Sono necessari accorgimenti dopo la seduta?

E’ sconsigliata l’esposizione diretta ai raggi ultravioletti (sole e lampade) e a fonti di calore (sauna e bagno turco) nelle quattro settimane successive.

E’ inoltre sconsigliata l’assunzione di alcolici e superalcolici nei 10-14 giorni successivi.

Nelle 24-48 ore successive può comparire un leggero rossore o gonfiore. Possono inoltre verificarsi piccoli lividi nelle zone trattate che scompaiono nel giro di pochi giorni ed è comunque possibile, dopo qualche ora, coprire la parte con il trucco.

Direzione: Via Velletri 10 Roma

Contattaci

Contattaci

800 300 100

Scrivici

Scrivici

info@artemisialab.it