Terapia della vertigine posizionale

Preparazione: Nessuna preparazione richiesta

Come prenotare una visita
Per chiedere informazioni su dove fare l’esame e concordare un appuntamento chiamare  800 300 100 o compilare il form

Descrizione

Per la Terapia della vertigine posizionale, le cosiddette  “manovre   liberatorie” che costituiscono la terapia più rapidamente risolutiva per le vertigini di posizione.

La Vertigine Posizionale Parossistica Benigna [VPPB], è la patologia che più frequentemente colpisce il labirinto, cioè la parte dell’orecchio deputata al mantenimento dell’equilibrio.

All’interno del labirinto esistono delle aree nelle quali sono presenti dei microcristalli, detti otoliti che rendono possibile alle cellule nervose sulle quali poggiano, riconoscere le variazioni del movimento del capo in funzione della forza di gravità.

Quando si distaccano dalla loro posizione naturale e precipitano nel liquido all’interno dei canali semicircolari del labirinto, i movimenti del capo inducono il movimento dei liquidi stessi e quindi degli otoliti, provocando una intensa vertigine di breve durata ma che si ripete ogni volta che il capo si muove allo stesso modo.

E’ detta posizionale perché la crisi vertiginosa si ripete ogni volta che si eseguono particolari movimenti del capo; parossistica perché ha un’intensità rapidamente crescente nel corso della crisi per poi esaurirsi altrettanto repentinamente non appena termini il movimento del capo che l’ha provocata; benigna perché il suo andamento è del tutto benigno, anche se possono recidivare.

Al fine di accelerare la scomparsa della vertigine, sintomo fortemente invalidante, vengono effettuate dall’otorinolaringoiatra le manovre liberatorie opportune. Scopo delle manovre liberatorie è quello di spostare l’ammasso di otoliti dal canale in cui sono precipitati, utilizzando pochi movimenti specifici, che sfruttano l’accelerazione e la forza di gravità.

Al termine di ogni visita verrà rilasciata una relazione completa di quanto rilevato dallo specialista, corredata dalla risposta degli esami strumentali eventualmente effettuati, e, naturalmente, dalla terapia farmacologica laddove sia necessaria, o dalla richiesta degli approfondimenti clinico-strumentali utili ad ottenere una diagnosi il più possibile precisa e definitiva anche in collaborazione con gli altri specialisti del centro.

Direzione: Via Velletri 10 Roma

Contattaci

Contattaci

800 300 100

Scrivici

Scrivici

info@artemisialab.it