Esame vestibolare

Per concordare un appuntamento compilare il form
o contattare una delle sedi indicate

Descrizione

L’esame vestibolare è necessario qualora il paziente presenti sensazione di vertigini. Si tratta di un esame, il quale, è accompagnato da un’accurata anamnesi, al fine di orientare lo specialista verso la diagnosi più probabile in campo otorinolaringoiatrico, o di consigliare al paziente il percorso diagnostico clinico-strumentale più adatto ad ottenere una diagnosi definitiva nel vasto campo delle patologie, otorinolaringoiatriche e non, che provocano questo sintomo così invalidante.

Cosa sono le vertigini

La vertigine è una sorta di sensazione illusoria di movimento, la quale, è avvertita dal paziente sebbene sia immobile. Molto spesso la sensazione di vertigine è associate anche ad altre spiacevoli sintomatologie, quali nausea e vomito.

Sono diverse le cause delle vertigini, ad esempio la labirintine ne costituisce una. Per labirintite si intende l’infiammazione del labirinto membranoso dell’orecchio.

Come si esegue l’esame vestibolare

Dunque, è bene precisare che l’esame vestibolare non comporta controindicazioni, ma può provocare la momentanea sensazione di vertigine.

L’esecuzione dell’esame consiste in due fasi (la seconda fase si esegue solo a discrezione dell’otorinolaringoiatra) e prevede che il paziente sia sdraiato sul lettino.

La prima fase è necessaria ai fini di esguire la valutazione di segni spontanei della vertigine. Al paziente vengono fatti indossare degli appositi occhiali (noti come Frenzel) e  lo specialista sposta la testa dello stesso al fine di identificare in quali posizioni vi siani particolari movimenti oculari (nistagmo).

La posizione e tipologia dei suddetti movimenti permette all’otorinolaringoiatra di comprendere quale sia la sede della patologia e la conseguente terapia da far seguire al paziente.

La fase secondaria dell’esame vestibolare non è sempre necessaria, ma è a discrezione del medico specialista.  Questa fase prevede la stimolazione dell’orecchio del paziente con dell’acqua a temperature diverse ai fini di valutare la corretta funzionalità dei labirinti vestibolari.

Per eseguire l’esame vestibolare, inoltre, è necessario che il paziente segue un digiuno preliminare di 4 ore.

Direzione: Via Velletri 10 Roma

Contattaci

Contattaci

800 300 100

Scrivici

Scrivici

info@artemisialab.it