Ecografia di nervo, ecografia dei nervi ad alta risoluzione

Come prenotare una visita
Per concordare un appuntamento chiamare Artemisia Lab Alessandria- Tel. 06 42100 oppure compilare il form

Descrizione

L’ecografia di nervo ad alta risoluzione è uno strumento utile nella valutazione delle patologie dei nervi periferici. Si tratta di un esame non invasivo in grado di fornire preziose informazioni morfologiche in condizioni cliniche di comune riscontro come, ad esempio, la sindrome del tunnel carpale e la neuropatia dell’ulnare al gomito. Unire i dati ecografici ai dati clinico/neurofisiologici permette di formulare diagnosi precise pianificandone l’eventuale trattamento.

 

L’ecografia di nervo ad alta risoluzione: principi ed applicazioni

L’ecografia di nervo ad alta risoluzione (High Resolution Nerve Ultrasonography-HRUS) è una tecnica di imaging versatile e non invasiva sempre più applicata alla diagnostica delle malattie del sistema nervoso periferico. Con la capacità di fornire dati morfologici qualitativi e quantitativi sui nervi e le strutture circostanti, l’HRUS rappresenta uno strumento utile nella valutazione delle sindromi da intrappolamento (sindrome del tunnel carpale, neuropatia dell’ulnare al gomito, intrappolamento del nervo peroneo comune al caput fibulae, meralgia parestetica, etc.), delle lesioni nervose traumatiche (traumi aperti e chiusi di nervi periferici o plesso brachiale), nelle masse occupanti spazio (cisti ganglionari, conflitti vascolo-nervosi, tumori della guaina mielinica, etc) e nelle neuropatie infiammatorie (CIDP, anti-MAG, etc). L’HRUS permette di visualizzare il nervo in sezione trasversale e misurare la cross-sectional area, parametro quantitativo ripetibile e confrontabile nel sito controlaterale, utile nel valutare sindromi da intrappolamento e lesioni traumatiche e infiammatorie. È possibile anche valutare l’architettura fascicolare e l’ecogenicità del nervo. Infine, quando posto in sezione longitudinale, è possibile valutare la continuità del nervo e dei suoi fascicoli, dato di particolare rilievo nelle neuropatie traumatiche. Integrare i dati morfologici (anche dinamici) forniti dalla HRUS ai dati funzionali derivati dall’EMG/ENG, permette di stabilire con precisione la sede e la natura del processo patologico coinvolgente i nervi periferici. L’HRUS consente, infine, di guidare l’iniezione di farmaci (es: corticosteroidi) per lenire i sintomi delle comuni sindromi da intrappolamento (es: s. del tunnel carpale).

Esempi di condizioni in cui l’HRUS rappresenta uno strumento diagnostico fondamentale:
-Sindrome del tunnel carpale severa in pazienti di giovane età.
-Recidiva di s. del tunnel carpale dopo trattamento chirurgico.
-Sospetto clinico di neuropatia dell’ulnare al gomito con EMG/ENG non localizzatorio.
-Neuropatia dell’ulnare al gomito di grado severo.
-Neuropatia dell’ulnare al polso.
-Lesioni traumatiche di nervi periferici e plesso brachiale (traumi aperti, fratture, cause iatrogene).
-Identificazione di cisti ganglionari in neuropatia del peroneo comune al caput fibulae.
-Sospetta sindrome del tunnel tarsale posteriore ed anteriore.
-Sospette neuropatie infiammatorie (CIDP, anti-MAG) con criteri EMG/ENG solo parzialmente supportanti.
-Detezione di fascicolazioni nel sospetto di malattia del motoneurone.

Esempi di procedure ecoguidate su nervo periferico:
-Idrodissezione ed iniezione di corticosterodi nella s. del tunnel carpale.
-Iniezioni di corticosteroidi nella meralgia parestetica.
-Blocco farmacologico del nervo grande occipitale in soggetti con emicrania cronica, cefalea a grappolo e nevralgia di Arnold.

Direzione: Via Velletri 10 Roma

Contattaci

Contattaci

800 300 100

Scrivici

Scrivici

info@artemisialab.it