Ecocolor doppler transcranico

Per concordare un appuntamento compilare il form
o contattare la sede indicata

Descrizione

L’Ecocolor doppler transcranico è un esame basato sull’utilizzo di una sonda che emette ultrasuoni. La sonda viene appoggiata sul capo del paziente, in alcuni punti specifici che permettono l’esplorazione della circolazione cerebrale.

Quali malattie studia il Ecocolor doppler transcranico?

L’esame permette:

  • una buona valutazione di ciò che accade all’interno del cervello
  • di valutare eventuali piccole embolie o microembolie  che si formano in maniera pressoché continuativa in alcuni pazienti ad es. nei portatori di protesi valvolari meccaniche e nei pazienti con patologia aterosclerotica carotidea
  • di escludere un’origine aterosclerotica della malattia cerebrovascolare, nei soggetti giovani con episodi cerebrovascolari di natura cardioembolica, dovuta all’esistenza di passaggio di sangue dalle sezioni di destra alle sezioni di sinistra. Se nel cuore esiste una comunicazione tra circolo venoso e circolo arterioso, la più frequente è la pervietà del forame ovale, il contrasto o fisiologica agitata iniettato in vena, passa direttamente dalle sezioni destre del cuore a quelle di sinistra e poi nelle arterie ed è riconosciuto attraverso l’esame Doppler transcranico, mediante la comparsa di un caratteristico segnale.

Come si svolge l’esame?

Preliminarmente occorrerà l’autorizzazione del paziente allo svolgimento dell’esame firmando un apposito consenso informativo previa spiegazione del suddetto esame da parte del medico. Non occorre il digiuno. Successivamente viene applicata un’agocannula in una vena del braccio per somministrare il contrasto ecocardiografico.

Il contrasto ecocardiografico è semplice soluzione fisiologica “agitata” in modo che in essa si formino delle micro bolle d’aria. Circa 10cc di contrasto vengono iniettati attraverso l’agocannula in condizioni basali e mentre il paziente viene invitato a compiere una espirazione forzata a naso e bocca chiusa, la cosiddetta manovra di Valsalva, per circa 10 secondi. Il medico, con la sonda ecocardiografica, registra il tracciato Doppler del flusso cerebrale.

Il Doppler transcranico è pericoloso?

Utilizzando ultrasuoni il Doppler transcranico è del tutto privo di effetti sul paziente.

Non è quindi nè pericoloso né doloroso e non prevede nessuna preparazione specifica.

Anche l’utilizzo del mezzo di contrasto ecocardiografico è del tutto innocuo. Non è mai stata segnalata nessuna complicanza né alcun effetto collaterale in qualche modo correlabile all’uso del contrasto.

Tuttavia sono possibili reazioni vaso-vagali quali:

  • ipotensione,
  • sudorazione
  • cardiopalmo etc.
  •  in casi eccezionali, episodi transitori ischemici cerebrali.

Direzione: Via Velletri 10 Roma

Contattaci

Contattaci

800 300 100

Scrivici

Scrivici

info@artemisialab.it