Prova da sforzo – Cicloergometro – Test Ergometrico

Per concordare un appuntamento compilare il form
o contattare una delle sedi indicate

Descrizione

Come si esegue il test?

Il test si esegue facendo pedalare il paziente su una cyclette (cicloergometro), oppure facendolo camminare fino a farlo correre su un tappeto rotante, aumentando progressivamente e regolarmente la resistenza all’avanzamento.

Il test termina alla comparsa di eventuali sintomi o alterazioni all’elettrocardiogramma o per esaurimento muscolare del paziente oppure al raggiungimento della frequenza cardiaca massimale calcolata in base all’età.

Durante la prova da sforzo viene monitorizzato in continuo l’ecg e la pressione arteriosa.

Qual è l’obiettivo della prova da sforzo?

Obiettivo di questo test è documentare la presenza di una ischemia cardiaca e, quindi, di una malattia coronarica.

Questa tecnica, attraverso le modificazioni dell’ecg, della frequenza cardiaca e della pressione arteriosa, non solo consente di formulare diagnosi di ischemia inducibile da sforzo, ma anche di individuare il livello di sforzo a cui compare il dolore (soglia d’angor), o l’ischemia ecggrafica (soglia ischemica), l’eventuale compromissione funzionale ventricolare (ipotensione da sforzo), l’interessamento ischemico del sistema di conduzione, la comparsa di aritmie o l’efficacia della terapia antiischemica.

L’esame fornisce le seguenti informazioni:

  • valutazione del grado di pericolosità delle aritmie e dei disturbi di conduzione (blocchi);
  • valutazione dell’efficacia terapeutica di farmaci in particolari condizioni patologiche (ipertensione arteriosa);
  • valutazione del rischio coronarico in pazienti con dolore toracico sospetto;
  • valutazione del rischio coronarico in pazienti con coronaropatia nota;
  • valutazione del grado di efficienza fisica e del rischio coronarico in pazienti con pregresso infarto miocardico da inviare per riabilitazione cardiovascolare;
  • valutazione del rischio cardiaco in pazienti con prolasso della valvola mitrale, cardiopatie congenite, cardiomiopatie primitive (dilatativa) o secondarie;
  • valutazione dell’estensione e della gravità delle lesioni coronariche;
  • valutazione dell’efficienza fisica e del grado di allenamento del soggetto.

Viene richiesto un consenso informato ad eseguire la prova da parte del paziente.

Direzione: Via Velletri 10 Roma

Contattaci

Contattaci

800 300 100

Scrivici

Scrivici

info@artemisialab.it